Corriere piccolo

lunedì 3 luglio 2017

Ci sono parole



Ci sono parole...

Ci sono parole che subito ti entrano dentro e si ambientano bene nella tua testa, come se fossero sempre state lì e, ancor prima di te, avessero abitato la tua mente, ancor prima che tu nascessi.
Ci sono parole che sembrano essersi cercate, riconosciute affini e consolidate alla tua materia cerebrale. Sono le tue parole,  quelle che formano i tuoi pensieri spontaneamente, naturalmente, senza alcuna fatica: sono te stesso!
E poi  ci sono parole che conosci, ma che non entrano. Ogni volta che le usi devi ricontrollare il significato. Altre ancora, sia pur avendole consultate sul dizionario, rimangono incomprensibili, coriacee, indigeribili. Non trovano posto nella tua mente. Queste parole appartengono a se stesse o ad altre menti/mondi.
...ci sono parole e parole!

32 commenti:

  1. Cara Nou, parlando di parole si arriva all'infinito, bisognerebbe sempre direi pesare le parole, spesso senza volere fanno male, solo quelle che vengono dal cuore dobbiamo lasciarle libere per portare spessa tanta tranquillità nella vita.
    Ciao e buona settimana con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovremmo stare molto attenti al peso delle parole perchè possono indurire il cuore. Solo nel cuore possiamo trovare la forza dei sentimenti. Una persona senza sentimenti o senza parole per essi è perduta in questi tempi confusi e senza
      dubbio violenti.
      Un abbraccio, Tomaso!

      Elimina
  2. Ci sono parole che forse a volte non vogliamo sentire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Creano una realtà che non vorremmo si sviluppasse sia dentro di noi che attorno a noi.

      Elimina
  3. Ci sono parole che ci fanno orrore, eppure dobbiamo ascoltarle e leggerle nostro malgrado.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno dei grandi malanni odierni, la grande diffusione dei mezzi di diffusione della espressione con parole non soppesate, parole dannose, al vento, che pure esse fanno il loro percorso.
      ciao Cri!

      Elimina
  4. Cara Nou, scopriremo un giorno che l'unica cosa di cui siamo fatti sono le parole. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonio, è quello che penso e temo. Mi conforta la.mia età, ritenendo che non farò in tempo a vedere questa completa trasformazione.
      Intanto viviamo la mistificazione del nostro essere in questa vita di parole che non vogliamo sentire, parole che non debbono e non possiamo permettere che entrino dentro di noi.
      Bacio.

      Elimina
    2. P.S. Come dice Tomaso, "parlando di parole si arriva all'infinito" .
      Ero partita con l'idea che le parole definissero la nostra identità e naturalmente in parte è vero. Io sono portata a credere che sia una parte molto rilevante. Con esse ci costruiamo la coscienza e la conoscenza di noi stessi e del mondo.

      Elimina
  5. Ci sarà un posto dove si possa far la spesa di parole?
    Fare la lista delle parole che ci mancano
    e andarle a prendere allla bottega del parolaio?
    A volte ho bisogno di parole nuove
    e altre volte mi pare che siano fin troppe quelle che ho.
    A volte mi capita di leggere una parola
    e mi stupisco di non averla mai usata
    anche se credo che fosse alla mia portata.
    Bello questo post che mi stimola a dire cose mie
    che ad un conoscente farei fatica a raccontare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ci sono parole che mentre ti si rigirano dentro si accendono come un fuoco improvviso, un falò che illumina è intorpidisce il buio di certe notti e altre, come un sole, che rischiarano e inondano di luce dentro e fuori.
      Grazie Palin, hai fatto centro.
      Nou

      Elimina
    2. Correggo: non intorpidisce, ma intiepidisce e la lettera e come congiunzione - sto scrivendo dal cellulare è il correttore fa quello che vuole ;) mi fa lo sberleffo :-)))

      Elimina
  6. La nostra vita è fatta di tante parole, a volte belle e purtroppo anche brutte.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Belle, che fanno star bene e brutte, che fanno star male...eppure sono tutte parole!
      Ciao Cavaliere.. a presto!

      Elimina
  7. Parole parole parole, diceva una canzone di quando ero bambino (con Alberto Lupo e Mina)...
    Parole spesso logorate dall'uso: amore, libertà, famiglia, giustizia, sono parole molto, molto logore.
    Ma perchè molto dette, ma poco "praticate."
    Dovremmo (o così la penso io) riappropriarci dei sentimenti e delle realtà che possono tramutare quelle parole in fatti. Fatti concreti e vitali.
    Un caro saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riccardo, avremmo un urgente bisogno di tradurre le parole amore e giustizia in fatti concreti per arrivare alla pace. Una pace di serenità e non di paure.
      Un abbraccio
      Nou

      Elimina
  8. Ah, non dirlo a me, che con le parole ci lavoro. Buon Ferragosto, cara Nou!

    RispondiElimina
  9. Ciao Silvia, sono al quarto tentativo di risposta al tuo commento.
    Con le parole sei bravissima, e leggo quanto scrivi e traduci con grande piacere, spesso ne provo gioia.
    Il Ferragosto è passato caldamente dentro casa , ma non appena l'afa ha mollato un po' abbiamo recuperato e siamo stati alcuni giorni in montagna.
    Un abbraccio
    Nou

    RispondiElimina
  10. A volte il silenzio vale molto più di mille parole ma noi tutti abbiamo bisogno di sentirci dire ti voglio bene, quindi cerchiamo di usare le parole con tatto e sentimento, porteranno sicuramente il bene in tutti noi!
    Un forte abbraccio e buona domenica da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo sempre bisognosi di quelle tre bellissime parole "ti voglio bene" quando vengono suggerite dal cuore.
      Un abbraccio :-)
      Nou

      Elimina
  11. Risposte
    1. Sono ancora viva :-)
      Non so se sia una fortuna o che?
      ... spero fortuna!
      Un abbraccio

      Elimina
  12. Cerca di stare viva,
    non foss'altro che se vieni a mancare te
    perdo il 25% dei miei lettori (e non è poco)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bacio Palin! Ce la metterò tutta! Non fosse altro che per non privarmi del piacere di leggere i tuoi racconti :-)

      Elimina
  13. Ci sono parole e parole. Sicuramente, tuttavia addirittura non capirne il significato . . . . non credo, ma ci sono parole che ci risultano facili da usare, che rientrano nel nostro uso ordinario (le nostre parole) e parole che invece non vogliamo o non troviamo facile usare. Le parole sicuramente hanno un loro mondo e una loro natura ed appartenenza. Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo neppure io che non si possa capire il significato di una parola, difatti ho l'impressione di comprenderlo di tutte, compreso di quelle che incontro per la prima volta, o che incontro raramente e che mi fanno aprire il vocabolario.
      Buona serata :-)

      Elimina
    2. Elfa, sono una tipa strana nell'approccio alle parole, le possono anche amare e/o detestare...
      "Sinossi" mi piace :-)))

      Elimina
  14. Ciao Nou buon pomeriggio!
    Beatris

    RispondiElimina
  15. Le parole (nel bene come nel male) hanno una grande forza. Infatti nel mio blog posto (come saprai) ogni lunedì il Pensierino della Settimana sotto forma di aforisma appunto perché penso che le parole siano molto importanti, e l'aforisma in poche parole contiene spesso un misto di saggezza unito a insegnamenti vari.
    Bello il blog con l'uccellino in testa alla pagina (che cosa è quell'uccellino?).
    Un salutone e alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un "corriere piccolo" che viene a nidificare in Italia. L'ha fotografato mio marito a Gaggio di Marcon (Ve). Mi piace molto, ma il vero appassionato di fotografia e natura è il mio consorte. Io sono più appassionata di parole, in particolare quelle di bravi autori e perciò di belle letture. Penso comunque che non capiremo mai abbastanza circa la portata dei nostri pronunciamenti, sempre superiore alle nostre intenzioni sia in bene che in male: determinano la nostra vita perché predispongono alle azioni.
      Ho visitato il tuo blog: bello!
      Ciao;-)

      Elimina